A causa dell’aumento del rischio terrorismo, l’Italia ha esteso i controlli alle frontiere con la Slovenia

L’Italia ha esteso di cinque mesi il controllo dei suoi confini con la Slovenia. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi. La misura entrerà in vigore venerdì e il motivo della proroga è l'aumento del rischio terrorismo.

Ministro dell'Interno italiano Matteo Piantedosi ha inoltre annunciato che l'Italia ha già informato la Commissione Europea e gli Stati membri dell'UE della sua intenzione e che i controlli continueranno ad essere tali da ostacolare il meno possibile il traffico transfrontaliero e il passaggio transfrontaliero delle merci. Piantedosi: “C’è ancora un aumento del rischio di infiltrazione terroristica tra i migranti che entrano illegalmente in Italia, dato che la maggior parte delle persone che arrivano attraverso la rotta balcanica attraversano il confine terrestre con la Slovenia”, riferisce STA.

Leggi tutto: L'Italia invia altri 350 agenti di polizia al confine sloveno

L'Italia ha introdotto un controllo temporaneo alla frontiera con la Slovenia il 21 ottobre, mentre la Slovenia lo ha introdotto contemporaneamente anche sui confini croato e ungherese, estendendolo fino al 22 giugno di dicembre, citando la minaccia terroristica. Il ministro italiano incontra i colleghi sloveni e croati Boštjan Poklukar E Davor Bozinovic Martedì a Pinguente le autorità di frontiera hanno controllato 160.000 persone e 96.000 veicoli, scoperto 1.600 immigrati clandestini e che a 900 persone è stato rifiutato l'ingresso nel paese dopo il ripristino dei controlli.

Anton Olaj, ex direttore generale della polizia (foto: STA)

L’irragionevole politica delle “frontiere aperte” ha aumentato significativamente il numero di immigrati clandestini
Ex direttore generale della polizia Anton Olaj: “Previsto. A causa dell'irragionevole e invitante politica slovena delle “frontiere aperte”, nel 2023 si è verificato un drastico aumento delle intrusioni illegali in Slovenia di stranieri, che poi quasi tutti hanno subito abusato della procedura di asilo e hanno attraversato illegalmente il confine con l'Italia.

Domaine Mezeg

Agnese Alfonsi

"Fanatico di Internet. Organizzatore malvagio. Fanatico della TV. Esploratore. Appassionato di social media amante degli hipster. Esperto alimentare certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *