Dopo una pausa di nove anni, la festa di Ohceta Karst è tornata


Foto: TV SLO, screenshot
Foto: TV SLO, screenshot

La giornata è stata celebrativa praticamente per chiunque potesse indossare di nuovo un abito dopo nove anni, dalle spose d’oro ai bambini scalzi. Si tratta di rispettare la tradizione di famiglia, sottolineano i giovani, che quest’anno sono stati particolarmente numerosi.

L’attenzione di tutti era concentrata sugli sposi. I suoi genitori si erano già giurati fedeltà sul Carso ohceta, quindi non è stata una decisione difficile far rivivere usanze che avevano più di 150 anni. Accompagnati da costumi preziosi, grida sonore e danze giocose, gli sposi novelli di Tabra sono scesi di nuovo al villaggio.

Gli sposi hanno aspettato due anni per il loro appuntamento a causa della pandemia e gli organizzatori erano già sette anni che cercavano una nuova coppia. È valsa la pena di attendere. Più di 1.000 costumi riuniti in Tab.

“Siamo orgogliosi di mantenere questa tradizione in tutti i suoi aspetti e vogliamo che questa festa diventi interamente slovena”, disse Edi Kraus di Zadruga Naš Kras.

Con la vacanza di successo, visitata anche dal presidente sloveno Borut Pahor, molte persone stavano già cercando una nuova coppia di sposi. Organizzatori e visitatori vogliono che sia di nuovo felice tra due anni a Repentabr.

Karška ohcet, festival sloveno in Italia

Gioachino Femia

"Appassionato di cultura pop. Esperto di caffè. Secchione di bacon. Comunicatore umile e irritante. Giocatore amichevole."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *