Dov’è andata la nostra cantante Lara Baruca?

Dopo una carriera musicale di successo, Lara Baruca ha deciso di perseguire un approccio più business-like, ma ha sempre avuto un forte legame con la musica e non ha rinunciato alle sue esibizioni.

Quando quasi un quarto di secolo fa Lara Baruca presentata agli Emmy con la canzone Ti si se bal, la performance l’ha spinta ai vertici della scena musicale slovena letteralmente dall’oggi al domani. La canzone che ha cantato agli Emmy nel 1999 è stata preparata per lei Caro Pensatore – Mef e Danilo Kocjancicil famoso duo, che ha firmato molti successi, principalmente da musicisti costieri.

“Prima di allora, avevo già pubblicato l’album Hudič žgublja moča, in collaborazione con i rocker costieri, che avevano anche collaborato in precedenza con Musica Dejo.” Nel 1999, si è esibita con la composizione Sonce in luna su un nuovo palco come parte del festival Melodies of the Sun and Sun, in seguito ha registrato altri quattro album e poi in qualche modo è caduta in crisi. “Sì, ho giocato parecchio fino al 2007, poi mi sono dedicato agli studi e nel 2011 sono andato a studiare a Milano per due anni”. Dopo aver completato con successo i suoi studi in Performance Management, Lara è tornata in Slovenia e ha iniziato una carriera di successo nel mondo degli affari. “Tre soci, uno svizzero, l’altro italiano, abbiamo fondato Epops music.” Durante la chiusura, sono stati fortunati perché la loro attività non ha subito perdite. “Dato che la nostra attività è più legata all’editoria, alle trasmissioni radiofoniche e al lavoro in studio, siamo stati molto fortunati”.

Ma non è finita con esibizioni musicali sul palco. “Suono ancora occasionalmente, ma ci sono meno esibizioni dal vivo rispetto ad anni fa. Passo più tempo a scrivere testi, sia per me stesso che per altri musicisti”. Nel 2009 è stato pubblicato l’album X, in occasione del decimo anniversario del lavoro di Lara. Venerdì (26 agosto), Lara si esibirà a Pirano con la sua amica Anika Horvatche terrà un concerto in occasione del suo ventesimo anniversario con la Big Band. “Dopo molto tempo, io e Anika saremo di nuovo insieme sul palco e non vedo l’ora di farlo. Insieme canteremo l’ode alla felicità Enkrat še počet, che Dušan Velkaverh ha cantato dalla versione inglese di For once in my vita nel 2014”. Anche per il resto, Lara è stata molto sulla costa ultimamente, essendosi trasferita dalla costa a Notranjska alcuni anni fa. “Stiamo preparando una grande festa per novembre, perché quest’anno il gruppo di mio padre e mio zio Platana festeggia i suoi 50 anni di attività. In occasione di questa festa davvero speciale, stiamo preparando un grande concerto il 5 novembre a Bonifika a Capodistria”.

Lara Baruca |  Autore: archivi personali


archivio personale

La bella Lara preferisce trascorrere il suo tempo libero nella natura e anni fa ha anche scoperto un legame molto speciale. “Nel tempo libero mi piace uscire nella natura, a volte mi rilasso con lo yoga, io e il mio compagno facciamo gite che a volte non hanno una meta precisa, d’inverno mi piace scendere i pendii innevati, mi piace anche andare ogni tanto in palestra… Negli ultimi dieci anni ho scoperto un legame molto speciale con i cavalli, di cui mi sono innamorato. Sono davvero creature molto speciali”. Ma anche se ha qualche ora di cavalcata alle spalle, con un sorriso confida che ha comunque preferito smettere di cavalcare, perché non pensa che faccia per lei.

Valeriano Detti

"Fanatico della cultura pop malvagia. Fanatico del bacon estremo. Amante del cibo. Pensatore. Secchione di viaggio amante degli hipster. Appassionato di caffè."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *