Gli ucraini saranno molto pericolosi per la Slovenia con le loro prestazioni eccezionali


Come la Slovenia, l'Ucraina gioca per la seconda volta il Campionato mondiale di pallavolo.  È apparsa per la prima volta nell'élite mondiale nel 1998 e ha vinto il 10° posto.  Foto: EPA
Come la Slovenia, l’Ucraina gioca per la seconda volta il Campionato mondiale di pallavolo. È apparsa per la prima volta nell’élite mondiale nel 1998 e ha vinto il 10° posto. Foto: EPA

Se l’inizio delle qualificazioni ai Mondiali non avesse portato sorprese (le nazionali di Slovenia, Italia, Stati Uniti e Polonia si sono qualificate per tutte e otto), probabilmente nessuno avrebbe previsto che l’Ucraina avrebbe giocato così contro l’Olanda (3 :0, fissati a 16, 19 e 18), che nelle eliminatorie ha ottenuto vittorie su Iran, Argentina ed Egitto, e in particolare Nimir Abdel-Aziz. Il marcatore eccezionale, il più efficace finora in Coppa del Mondo di quest’anno (95 punti in quattro partite), ha raccolto solo 10 punti. Per i vincitori, Vasilij Tupči ha segnato 14 punti con un’efficienza offensiva di 69. Il rapporto di parata era di 12:1 alla fine.


Dopo la vittoria sulla Germania agli ottavi, la Slovenia ha abbastanza tempo per prepararsi ai quarti di finale.  Foto: www.alesfevzer.com
Dopo la vittoria sulla Germania agli ottavi, la Slovenia ha abbastanza tempo per prepararsi ai quarti di finale. Foto: www.alesfevzer.com

Shchitkov ha giocato perfettamente con la squadra
Il primo set è stato vinto dall’Ucraina a scapito di un servizio migliore, un contropiede e un numero di errori molto inferiore, sceso a 16, che, dopo essere stato in vantaggio con 12:5, ha mantenuto facilmente un alto vantaggio. Nel secondo set gli olandesi sono partiti meglio, ma dopo il vantaggio di 5:2, 11:8 e 13:11 è avvenuta una svolta. Con un punteggio parziale di 7:1, gli ucraini hanno preso un vantaggio di 20:15 e hanno avuto la possibilità di prendere un vantaggio di 2:0 in set. Anche nel terzo set, l’Ucraina ha brillato con il lunatico palleggiatore Vitaly Shchytkov, raggiungendo rapidamente il 15° punto (15:9) e la palla finale dopo un doppio muro. Ha usato la seconda di sette palle da recinzione.

I francesi hanno parato l’ultimo pallone contro i tenaci giapponesi
L’Ucraina ha segnato cinque ace, di cui tre Ilija Kovalov, Oleh Plotnicki (il miglior servitore in questo campionato) e Jurij Semenyuk (ha guidato Zaksa, guidato da Gheorghe Cretu, al titolo di campione d’Europa con 27 punti a Stožice a maggio) uno a testa. Gli sloveni affronteranno quindi l’Ucraina mercoledì alle 21:00 nello Stožice tutto esaurito. In caso di successo, si recheranno a Katowice e giocheranno le semifinali sabato. Possibili rivali saranno Italia, Francia o Giappone.


Earvin Ngapeth ha commesso molti errori, ma ha comunque brillato nei momenti chiave.  Foto: EPA
Earvin Ngapeth ha commesso molti errori, ma ha comunque brillato nei momenti chiave. Foto: EPA

Lunedì sera a Stožice c’è stato un altro ottavi di finale tra Francia e Giappone. La squadra olimpica ha vinto 3:2, e con Earvin Ngapet (si è riposato nell’ultima partita dei preliminari contro il Camerun) che ha servito nel primo set, ha preso il primo vantaggio tangibile (12:8) e ha vinto il set a 17. In il secondo set, la storia si è ribaltata, quando il Giappone era di umore offensivo, è finita alle 25:21.

Nel terzo set, i francesi erano in vantaggio di 11:6, ma i rivali erano in parità a 16 e la fine del set è stata ravvicinata. Quando il servizio giapponese è entrato in rete, i francesi hanno avuto due ultimi palloni. I giapponesi tornano ancora, fermando Boyer con un muro di Ishikawa e pareggiano a quota 24. La serie di vittorie si conclude (a quota 24) con un errore giapponese. Il quarto set è stato abbastanza equilibrato fino al 15° punto, poi i giapponesi sono andati troppo oltre con cinque punti di fila.

Un vero thriller si è svolto nel set decisivo. I giapponesi erano in vantaggio per 4:1, ma i francesi si sono rialzati e hanno realizzato un turnover (11:9). Nei momenti chiave, Ngapeth si è semplicemente ripreso e ha concluso la partita (18:16).

Ottavi di finale, tavolo
LUBIANA

SLOVENIA – Germania
3:1 (18, 19.-21, 22)

UCRAINA – Paesi Bassi
3:0 (16, 19, 18)
Tupči 14, Kovalov 12, Plotnicki 11, Semenjuk 10; Thijs 11, Abdel-Aziz 10, Plak 5.

ITALIA – Cuba (3)
3:1 (21, -21, 24, 18)

FRANCIA – Giappone (4)
3:2 (17, -21, 24, -22, 18)

FUNGHI

POLONIA – Tunisia (5)
3:0 (20, 15, 20)

STATI UNITI – Turchia (6)
3:2 (21, 17, -22, -19, 12)

Martedì alle 17:30:
SERBIA – ARGENTINA (7)

Alle 21:00:
BRASILE – IRAN (8)


QUARTI DI FINALE, tavolo
Mercoledì 7 settembre (Lubiana):
SLOVENIA – UCRAINA (ore 21)
ITALIA – FRANCIA (ore 17:30)

Giovedì 8 settembre (Glivice):
POLONIA – STATI UNITI
Z7–Z8

SEMIFINALI (Katovice), 10 settembre, alle 18 e alle 21

FINALI E PARTITA DEL TERZO POSTO (Katovice), 11 settembre, alle 18 e alle 21

Edoardo Romano

"Comunicatore freelance. Praticante web hardcore. Imprenditore. Studente totale. Ninja della birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *