A piedi e in parapendio da Ajdovščina a Kranjska Gora

Sul Lavričev trg ad Ajdovščina è iniziato in mattinata un interessante test estremo, sul modello della competizione X Alps, che si svolge nei paesi alpini o del Dolomiten mann nella vicina Italia. È una combinazione di camminata o corsa e parapendio dal punto di partenza al punto di arrivo.


Galleria aperta

Lenart Oblak è stato il primo ad arrivare al punto di fronte al monumento a Edvard Rusjan, nel centro di Nova Gorica. Foto: Nace Novak


AJDOVŠČINA
> La prima competizione slovena X Slovenia, organizzata dall’associazione di parapendio Kovk Ajdovščina, vede la partecipazione di 18 concorrenti. Dopo la partenza mattutina da Ajdovščina, hanno scalato Čaven, da lì sono volati ad Ajšavica. Da Ajšavica sono arrivati ​​al punto di fronte al monumento a Edvard Rusjan nel centro di Nova Gorica. Fu il primo ad arrivare lì, poco dopo le 12:00. Lenart Oblakche come biatleta nel 2018 ha rappresentato la Slovenia alle Olimpiadi invernali.

Dopo un minuto e due, una firma al posto di blocco e qualche sorso d’acqua, lo aveva già trasportato attraverso il centro cittadino verso Sabotin. Inoltre, tutti i concorrenti che lo seguivano stavano aspettando un volo da Sabotin a Kobarid, il punto successivo del percorso, dove dovevano arrivare a piedi o con il paracadute. A Kobarid, i concorrenti saliranno su una delle colline vicine e voleranno alla curva di Bled, da Bled alla curva Golnik, e da lì fino all’arrivo a Kranjska Gora, dove la competizione dovrebbe concludersi sabato, in quanto non permesso di correre o volare.


Gioachino Femia

"Appassionato di cultura pop. Esperto di caffè. Secchione di bacon. Comunicatore umile e irritante. Giocatore amichevole."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *