Gajser continua a giocare con i suoi rivali



Tim Geiser non ha ancora un vero concorrente. Foto: www.alesfevzer.com

Gajser, che ha concluso le qualifiche di sabato al secondo posto, ha corso a lungo terzo in manche uno e poi lentamente ma inesorabilmente ha iniziato a sciogliere il vantaggio dei suoi rivali.

In primo luogo, il sudafricano ha dovuto concedere la vittoria Calvin Vlaanderenpoi l’asso sloveno ha sorvolato il francese Massima Renaux e prende il comando, che non lascia andare fino alla fine della prima gara. Ha preso rapidamente un vantaggio di diversi secondi, con i rivali che non hanno avuto possibilità. Alla fine, il secondo posto è andato a Jeremy Seewerdopo che Renaux è caduto nell’ultimo giro.

Ha fatto gli ultimi due giri senza occhiali
Nella prima manche i corridori sono stati anche abbastanza disturbati dal tempo; dopo la pioggia di sabato, in mattinata si è schiarito, ma nella prima manche ha ripreso a piovere sulla pista già inzuppata. In tanti quindi hanno avuto problemi di visibilità, tra cui Gajser, che ha completato gli ultimi due giri senza occhiali, che ha buttato via.

Buona passeggiata. Il terreno è difficile, ci sono molte linee e all’inizio cercavo linee diverse rispetto ai corridori davanti a me. Alla fine ho trovato quello giusto, anche se avevo problemi con gli occhiali, quindi li ho buttati via, ma posso comunque essere super felice,“, ha detto il vincitore dopo la prima manche.

Nella seconda manche 20 secondi di vantaggio su tutti
Lo scenario per il secondo round era simile. L’asso sloveno è sceso al quarto posto al via, ma nei primi dieci minuti di gara ha superato tutti davanti a lui e poi ha corso verso una vittoria regolare. Seewer era indietro di oltre 20 secondi al secondo posto e Renaux terzo di oltre 30 secondi.

Bella gara, sono molto contento, soprattutto per la seconda manche. La pista era già molto meglio e ho potuto scegliere le mie traiettorie. Mi sono davvero divertito, il motore è fantastico e la squadra si è comportata di nuovo bene,“, ha detto Geiser.

Aumento del vantaggio complessivo a 81 punti
In totale, Gajser ha raccolto 336 punti ed è già 81 punti davanti al suo inseguitore più vicino Renaux. Finora altri giorgio prado non ha giocato in Italia per infortunio.

Era nella classe MX2 più debole Giovanni Pancaro alla fine del 14 conclude 19° nella prima manche e 11° nella seconda e ottiene 12 nuovi punti per il Mondiale. Il migliore è stato il leader belga della Coppa del Mondo Jago Geerts prima dei francesi fiala di tom in Stefano Rubini. Geerts totalizza 291 punti, Pancar è 15° con 75.

La prossima gara si svolgerà il 15 maggio in Sardegna.

Gajser ha aumentato il vantaggio a 81 punti con un’altra vittoria
Prva vožnja:                           
 1. T. GAJSER      SLO/honda  35:54,476
 2. J. SEEWER      ŠVI/yamaha    +5,940
 3. M. RENAUX      FRA/yamaha    14,816
 4. C. VLAANDEREN  NIZ/yamaha    17,013
 5. P. JONASS      LAT/husqvarna 32,750
Druga vožnja:                          
 1. T. GAJSER      SLO/honda  34:52,491
 2. J. SEEWER      ŠVI/yamaha   +20,264
 3. M. RENAUX      FRA/yamaha    30,434
 4. B. WATSON       VB/kawasaki  32,382
 5. R. FERNANDEZ   ŠPA/honda     34,972
Po 14 vožnjah (od 40):                 
 1. T. GAJSER      SLO/honda        336
 2. M. RENAUX      FRA/yamaha       255
 3. J. SEEWER      ŠVI/yamaha       231
 4. J. PRADO       ŠPA/GAS          220
 5. G. COLDENHOFF  NIZ/yamaha       199

Gioachino Femia

"Appassionato di cultura pop. Esperto di caffè. Secchione di bacon. Comunicatore umile e irritante. Giocatore amichevole."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *