Il candidato italiano per l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Immateriale è Opera



Madame Butterfly, una delle opere classiche di Puccini, alla Scala di Milano, uno dei teatri d’opera più famosi al mondo. Foto: Reuters

Secondo Euronews, questi sono i pilastri della cultura italiana. Gli italiani bevono circa 30 milioni di espresso ogni giorno, e non si tratta solo di bere, è un rito sociale e culturale.

“Con la candidatura dell’opera italiana all’iscrizione nella Lista del Patrimonio Immateriale, l’Italia cerca di riconoscere una delle sue espressioni culturali più autentiche e originali”, ha affermato il ministro della Cultura dopo la decisione del comitato nazionale Dario Francescini.

Se vengono citati solo due nomi, Verdi e Puccini, l’opera italiana non ha bisogno di essere presentata separatamente, in quanto è tra le più famose e rappresentate al mondo.

Il canto lirico come lo conosciamo oggi nasce nel 17° secolo a Firenze e poi si diffonde in tutta la penisola italiana. Secondo Euronews, alcune espressioni musicali, a partire dalle parole, provengono dalla tradizione musicale italiana allegro,, adagio,, abitare a Bellissimae anche soprano,, pianoforte e per completare il tutto musica lirica.

Oggi, più di 30.000 persone lavorano nel settore dell’opera in Italia e l’Italia ha anche un numero record di teatri d’opera, fino a 60 in tutto il paese. L’epidemia di covida-19 ha colpito duramente il mondo della musica, quindi non sorprende che i funzionari stiano lavorando sodo alle opere. “L’opera è nata in Italia. Cantare in italiano ispira le emozioni più preziose negli amanti dell’opera”. lui dice Stephan Lissner, direttore del teatro San Carlo di Napoli, ritenuto il più antico teatro d’opera del mondo.

Gioachino Femia

"Appassionato di cultura pop. Esperto di caffè. Secchione di bacon. Comunicatore umile e irritante. Giocatore amichevole."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *