Scuole e cimiteri chiusi nel sud Italia

A causa dell’approssimarsi dei temporali, oggi le autorità competenti del sud Italia hanno chiuso in via precauzionale scuole e cimiteri. La Protezione Civile ha diramato un livello di allerta aumentato per la regione Campania nel sud Italia. I meteorologi si aspettano forti acquazzoni e temporali.

Il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha deciso di chiudere anticipatamente la maggior parte dei cimiteri e dei parchi a causa del pericolo di caduta di rami e alberi caduti, secondo un’ordinanza emessa dal comune.

Secondo il sindaco, le scuole della popolare isola turistica di Ischia al largo di Napoli lo faranno Enzo Ferrandino rimasto chiuso oggi.

L’acqua inonderà anche Venezia

Le autorità veneziane hanno avvertito della possibilità di ulteriori allagamenti. Si aspettano che le acque in aumento inonderanno quasi il 60% dei sentieri della città stasera. Dopo le 18, le autorità cittadine prevedono di attivare il sistema di protezione dalle piene del Mose, operativo dal 2020. Si compone di 78 barriere, larghe 20 metri e alte 28 metri, che si trovano sul fondo del mare e possono essere sollevate attraverso la città a tre ingressi.

Il progetto da un miliardo di dollari è controverso. Burocrazia, scandali di corruzione e interessi economici e politici contrastanti hanno ritardato la costruzione per diversi anni. Gli esperti ritengono che dopo il 2075 il sistema dovrà funzionare tutto l’anno se il cambiamento climatico, che causa l’innalzamento del livello del mare, non viene rallentato in modo significativo.

Gioachino Femia

"Appassionato di cultura pop. Esperto di caffè. Secchione di bacon. Comunicatore umile e irritante. Giocatore amichevole."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *